mercoledì 9 marzo 2011

Crepes Saracene

Ognuno si sa ha il suo metodo: c'è chi decide cosa cucinare e poi va a fare la spesa.
Io, invece, appartengo alla categoria di persone che apre la dispensa, il frigo, il congelatore, controlla l'orto del vicino e solo a quel punto decide cosa preparare.
Ieri sera avevo deciso di dover assolutamente utilizzare il gorgonzola che mi aveva prestato mia mamma. Non potevo fare una semplicissima pasta e buttarci sopra il gorgonzola, no, dovevo proprio complicarmi la vita! Il mio problema è che quando vedo una ricetta che mi ispira, non ho pace fino a quando non la realizzo. E quindi...

Crepes di grano saraceno con gorgonzola, spinaci e noci.
Il nome è lungo e pomposo ma in realtà è una ricetta semplice, ci avrò messo 1 ora a preparare tutto... e un'altra ora a lavare tutte le pentole che ho sporcato!




LA RICETTA

Per le crepes:(con queste dosi ne vengono fuori 12)
75 g farina bianca
75 g farina di grano saraceno
2 uova
200 g latte
un bicchierino di rum
sale

È banale: si mescola tutto senza fare grumi. Si lascia riposare coperto per circa 30 minuti.
In un pentolino antiaderente (o nella pentola da crepes) si cuociono le crepes.
La prima non viene mai tanto bene, diciamo che serve come prova per le altre. Grazie a lei capiamo se la pastella è troppo solida, se la pentola è troppo fredda... con la seconda andrà meglio, dalla terza in poi è una strada in discesa. In 10 minuti avete le vostre belle crèpes.

Farcia:200 gr spinaci
gherigli di noce

Besciamella:200 g di gorgonzola
200 g di latte
1 cucchiaio di farina bianca
sale

Mentre la pastella delle crepes riposa, c'è tutto il tempo di preparare il resto.
Si fa bollire l'acqua e si buttano gli spinaci congelati che devono cuocere per 10 minuti circa. Poi si scolano, si tagliano e si tengono da parte.

In un pentolino versare il latte, quando sarà tiepido aggiungere il gorgonzola a pezzi e poi il cucchiaio di farina. Mescolare fino ad ebollizione, spegnere il fuoco e tenere da parte.

ASSEMBLARE IL TUTTO
A questo punto il grosso è stato fatto, resta la parte più divertente:
Mescolare gli spinaci, ¾ di besciamella e i gherigli di noce. Con questo composto riempire le crèpes, chiuderle seguendo la propria vena creativa (a sigaro, a sacchetto, a triangolo...) e adagiarle in una pirofila leggermente imburrata.
Quando saranno finite sia le crepes che il ripieno (se siete bravi finiscono nello stesso momento!), si coprono con una copertina di besciamella, alcune noci e una spolverata di parmigiano.
A questo punto si passano in forno per 15/20 minuti a 180°, 5 minuti di grill per avere quella bella crosticina croccante e... si mangia!

Enrico dice: 4 stelline (in una scala da 1 a 5).
Non male per un esperimento.
Come al solito si può migliorare e come al solito ho già in mente tante varianti.
Per esempio mi sono pentita di non aver tenuto due crepes da farcire con mele e miele, sarebbe stato un ottimo dessert genuino. La prossima volta...

P.S. Scusate, le foto sono terribili... le ho fatte io!!!

2 commenti:

lalla ha detto...

era ora che ricominciassi a cucinare !
Ci hai fatto fare una dieta lunghissima....

Laura ha detto...

e chi ci crede che siete stati a dieta? guarda che ho visto le torte che hai fatto per san valentino!! Tra poco mi devo cimentare con la focaccia. ti ricordi? mi hai dato la ricetta l'anno scorso! baci a tutti