martedì 2 marzo 2010

PANINI SUUUUUPER


Abbiamo passato una bella domenica rilassante. La giornata era grigia, l'ideale per starsene a casa a sonnecchiare e per provare qualche ricettina di quelle che non ho tempo di fare durante la settimana. Insomma dovevo assolutamente provare questi panini visti qui.
Ultimamente quando faccio il pane o la pizza o qualsiasi impasto lievitato, cerco di seguire alla lettera la ricetta. Fino a un anno fa pensavo che mi bastasse l'istinto per capire quanto impastare, quanta farina o quanta acqua aggiungere. In rete ho trovato tanti metodi diversi per fare il pane e spesso ho ottenuto risultati ottimi, così continuo a provare le ricette che trovo in internet e ne provo più che posso.
Questa sicuramente la inserisco tra le ricette da fare spesso. Avevo molti dubbi sul risultato invece è stato facile e sono venuti proprio bene.
Verso le due del pomeriggio, tornati dalla passeggiata al mare, ho iniziato a preparare l'impasto. Ho pesato 15 gr di lievito di birra (senza stare tanto a pesare, diciamo che è poco più di metà cubetto), e l'ho sciolto in 200 ml di latte. Ho aggiunto poi 100 ml di olio di semi di girasole. La ricette diceva olio di riso. Sinceramente giorni fa quando ho fatto la spesa volevo comprarlo, ma purtroppo non ho vinto al superenalotto quest'anno! Vabbè, quindi olio di girasole che avevo in casa ed era già aperto.
Ho mescolato tutto, poi ho messo un bianco d'uovo, conservando il rosso che serve più tardi. Mescolato ancora e ho aggiunto due cucchiaini di zucchero. A questo punto ho buttato sopra 500 gr di farina 00, quella “normale” insomma. Niente farina 0, niente manitoba, una normalissima farina doppio 0. Sopra la farina ho buttato due cucchiaini di sale e ho iniziato ad impastare. Si impasta senza problemi, l'olio e l'uovo legano subito l'impasto senza fare briciole. Insomma facile facile, pulito e senza tanti sprechi.
Ho inserito l'impasto nella mia ciotola preferita, l'ho coperta bene anche con la copertina di pile e l'ho messa a riposare in bagno vicino al termo acceso.
L'ho fatta riposare per un paio d'ore. Nel mentre abbiamo ricevuto visite, bevuto il tè con i biscotti, chiacchierato e giocato con il gatto.
Alle cinque più o meno siamo rimasti io, Enrico e Tommaso. Prima di iniziare a vedere il film che abbiamo scelto ho formato i panini.
Ho ripreso l'impasto che era ben cresciuto. L'ho diviso in 8 palline e lasciate sul piano di lavoro. Nel mentre ho sciolto 80gr di burro (secondo me ne basta un po' meno, io ne ho avanzato).
Dopo 15 minuti il burro era freddo. Ho steso tutte le palline di pasta, ricavandone 8 cerchi di 20 cm di diametro circa e comunque tutti uguali come da ricetta. Li ho spennellati tutti con il burro sciolto e poi li ho sovrapposti uno all'altro. Attenti che così tutti unti di burro tendono a scivolare in giro. Quando sono tutti uno sopra l'altro si rigirano sottosopra e si stendono in un unico, grande, cerchio di pasta, di minimo 50 cm di diametro. La pasta si stende facilmente e non si ritira, resta dove la metti.
Abbiamo quasi finito...
Ora si taglia il cerchio in 16 triangoli, si mette un cucchiaino di formaggio morbido sulla base di ogni triangolo. Io ho messo squacquerone che avevo in casa. Secondo me si può anche fare a meno di mettere il formaggio, diciamo che è uno sfizio in più.
Ora si rigirano i due angoli alla base del triangolo, chiudendo dentro il formaggio e si gira la pasta, formando dei mini croissant. Velocemente li ho disposti nella teglia del forno e li ho spennellati con il tuorlo d'uovo di prima sbattuto con un po' di latte. E finalmente sono andata a vedermi il film, lasciando ancora i panini a riposare.



Sembra un casino e una cosa lunghissima. Invece giuro che è stato facile e veloce. Sicuramente più veloce che scriverlo!
Abbiamo guardato “Bastardi senza gloria” di Tarantino. Il film dura quasi tre ore, alla fine del film stavamo addentando i panini. Dopo un riposo di un'ora e mezza, li ho messi nel forno caldo a 200° per una ventina di minuti. Ottimi caldi, ottimi freddi, ottimi il giorno dopo. Buoni con il salame, con il formaggio con la nutella e con la marmellata... e anche da soli!
Enrico e Tommaso hanno apprezzato e io ho fatto un figurone!
Anzi, li rifaccio domani, deciso!

2 commenti:

Marco Segato ha detto...

Fantastici!
Proposta di varianti: prima di infornare il tutto, cospargere i panini di semi di papavero / semi di finocchio / sesamo.
Ciao!!

Anonimo ha detto...

mmmm... i semi di papavero / semi di finocchio / sesamo non mi piacciono molto. Come dice Ponchia in Marrakech Express "È speziato... troppo speziato..." (enrico)